sabato 14 agosto 2010

The better photographer - Guida a come fotografare con qualsiasi mezzo - Capitolo II, i settaggi giusti per il colore.

Ok, ce l'avete, è tra le vostre mani. La vostra prima compatta digitale!
Bene, quando avrete smesso di fotografare il vostro gatto e i fiorellini sul balcone, allora inizierò a chiamarvi "provetti fotografi".
Per ora rimanete nel vostro quartier generale a studiare le funzioni e i settaggi, ma dopo, vi voglio subito fuori di qui! La fotografia è in strada, non tra le vostre mura!!
Ok ok non imprecate, restate calmi e arriviamo al dunque.
Come prima cosa, disabilitate tutti i rumorini strani ed inutili, click clack, tick tock. Il bello di questi aggeggi è che sono assolutamente silenziosi, non danno festidio ai passanti, non destano sospetti, sono gli strumenti ideali per fare foto in strada senza disturbare nessuno!! Già v'immagino durante un viaggio, volete fotografare un tranquillo vicolo, un monumento, voi siete lì che vi concentrate, premete il pulsante dell'otturatore e fate un casino infernale. Risultato, imprecazioni dei passanti, sguardi intimitadori, "ecco il solito deficente con la macchinetta cretina che fa foto per il suo profilo facebook, vuol dimostrare invano quanto è figo e intelligente".
Siete fotografi, reporter, persone discrete.
Ok, adesso siete saliti di grado, alquanto in fretta!

Passiamo ad una cosa importante.
LA CALIBRAZIONE DEL COLORE.
Se sbagliate il colore, la foto perde tantissimo, può risultare scialba, talvolta irreale. Ecco un esempio di foto interessante con calibrazione colore sbagliata:



La fotocamera, impostata su bilanciamento colore "AUTO" ha come previsto reso le zone in ombra blu. Pessimo!!! Il tutto deve avere una piacevole tonalità calda.
Le vostre compatte il più delle volte saranno freddine se impostate la modalità auto. (quindi bluastre).
Vi consiglio di scegliere manualmente il bilanciamento.
Voi direte "Ma come, ogni volta devo star lì a calibrare il colore, che palle!!!"
No, c'è un trucco.
In studio, in un posto sicuro, tranquillo, dove tutto è immobile, potete farlo tranquillamente registrando un colore bianco o grigio neutro prendendo per esempio un foglio bianco A4.
Scattate una foto in modalità "White Balance" o "Bilanciamento Bianco" al foglio.
Ma in strada, dove tutto fugge, dove la vostra principale preoccupazione è catturare il momento decisivo, non dovete certo star lì con un foglio di carta in mano.
Settate il bilanciamento su "Nuvoloso" o "Ombra" e il gioco è fatto!!!
Provateci, dipende dalla fotocamera scelta, il più delle volte però è l'opzione "nuvoloso" ad essere quella giusta.
Fate una foto di prova, una su auto e una con un bilanciamento diverso. Noterete subito la differenza ed i piacevoli colori!!!
Ah, aumentate anche la saturazione, di solito impostando la modalità "colori vividi", ottima per tutto ciò che non è un ritratto, ad esempio un primo piano di un'amica/amico. Li vi consiglio di lasciare i colori standard. Altrimenti potrebbe venir fuori una tonalità di pelle troppo rossastra. Anche qui, provate. Molte fotocamere offrono ottimi colori dell'incarnato anche in modalità "vivid color".
Bene, ricapitolando: In esterni, quando c'è sole, dal tramonto all'alba, usate le impostazioni suggertie, ma anche in interni con luce ambiente, proveniente da finestre, piccoli stralci da una soffitta ecc.
Per tutte le altre situazioni (luci notturne, lampadine, neon, luci di colore misto ecc) lasciate su auto, la macchina farà un buon lavoro. Provate sempre, quando possibile, ad effettuare un bilanciamento del bianco. Per il flash, usate bilanciamento flash.

Ecco un esempio con bilanciamento su nuvoloso e bassa sensibilità (iso 50)
Per la regolazione degli iso, passate al prossimo capitolo.

Nessun commento:

Posta un commento